L’EMOZIONE DI RICCARDO CRESPI

RiccardoCrespi_AuxVarese-9592

Ha coronato il sogno di tantissimi giovani appassionati di pallacanestro, Riccardo Crespi, centro classe ’97 aggregato alla Fiat Torino. Nell’ultima giornata di campionato, in un PalaRuffini da tutto esaurito, il saluzzese che ha da poco compiuto 20 anni, ha esordito nel campionato di massima serie nell’ultimo minuto di gioco, riuscendo anche a segnare 2 punti che hanno mandato in visibilio il palazzetto.

“E’ stata un’emozione indescrivibile” racconta Crespi. “ Un sogno che diventa realtà e che ammetto non mi aspettavo assolutamente si realizzasse. Soprattutto mai avrei immaginato di riuscire a rimanere concentrato per andare a segno. Vedere i miei compagni in campo e in panchina fare di tutto affinchè quel pallone arrivasse tra le mie mani è stato tocante”.

I gialloblù hanno condotto il match per tutti i 40′, accompagnati da un caloroso pubblico e da una splendida scenografia realizzata in accordo con Fiat. Varese ha provato fino all’ultimo a riavvicinarsi ma un paio di giocate spettacolari di Wilson hanno definitivamente chiuso i giochi e coach Vitucci ha potuto mettere in campo i giovani, tra cui Crespi. “E’ il secondo anno che mi alleno con la prima squadra e questa stagione, anche a causa dei diversi infortuni occorsi, sono stato spesso convocato alle partite. Per me è stata un’esperienza incredibile; molto difficoltosa sotto tanti punti di vista, ma estremamente formativa ed emozionante. È un privilegio potersi allenare e confrontare quotidianamente con dei campioni del calibro di Dj White, Mazzola e Wilson.; inoltre devo tantissimo allo staff tecnico, che mi ha sempre aiutato a migliorarmi giorno dopo giorno”.

Un gruppo molto unito che ha trovato la giusta amalgama grazie alle qualità umane di ciascuno dei componenti. “Tutti i ragazzi, dal più grande al più giovane mi ha insegnato qualcosa e mi hanno sempre trattato con rispetto. Ho legato in maniera particolare con i miei coetanei, David e Donato (Okeke e Vitale n.d.r.), ma anche con gli altri si è creato un bel rapporto. Il mio mentore in campo è stato Dj White: lo conoscevo dall’anno scorso e mi ha aiutato tantissimo in campo dispensando consigli e sostegno morale”.

Riccardo Crespi adesso è pronto ad affrontare i playoff di serie C con l’Auxilium Cus Torino di coach Arioli. Questa sera il giovane centro scenderà in campo in gara 2 contro Trecate per l’accesso alle semifinali. “Spero tanto di arrivare il più lontano possibile con questa squadra. Abbiamo disputato un buon campionato e adesso vorremmo toglierci qualche soddisfazione. Allenandomi con la serie A ho potuto migliorare alcune qualità tecniche e adesso, dopo il sogno realizzato di andare a referto in un match di serie A, voglio dare il massimo in quest’ultima fase del campionato cercando di portare in campo tutto ciò che ho imparato”.

Progetti per il futuro? “Amo la pallacanestro più di ogni altra cosa e l’anno prossimo spero di poter avere la stessa opportunità di allenarmi con la serie A e giocare con l’Auxilium Cus Torino, magari in una categoria superiore”.