TREVOR MBAKWE, TESTIMONIAL E TRASCINATORE

trevor mbakwe

Ultimo allenamento, oggi al PalaRuffini, per la Fiat Torino pronta a tornare dopo 30 anni a competere in Europa. Domani l’esordio a Zagabria, contro il Cedevita. Tra coloro che sanno già cosa vuol dire confrontarsi con il basket europeo, c’è Trevor Mbakwe, centro e protagonista assoluto nelle prime due partite di campionato. Molta la sua voglia d’Europa:
“Sono entusiasta di poter partecipare di nuovo ad una competizione continentale. Penso che il doppio impegno di EuroCup, che è la seconda più importante coppa europea, e campionato italiano sia una sfida importante per me e per la squadra. Ci confronteremo con alcune delle formazioni migliori d’Europa e sarà un’esperienza molto stimolante per tutti, ne sono certo”.

Quali le aspettative dopo due belle affermazioni in serie A?
“Le mie aspettative dopo queste due vittorie iniziali in campionato sono esattamente le stesse di prima. Abbiamo un’ottima squadra e il nostro obiettivo è quello di stare nella parte nobile della classifica; per adesso non posso che essere contento di come abbiamo cominciato questa avventura con queste due significative prestazioni, ma cerchiamo di rimanere con i piedi per terra perchè questo era solo l’inizio e sappiamo bene che il campionato è molto lungo, dobbiamo ancora confrontarci con il doppio impegno. L’importante è affrontare una partita per volta”.

Soddisfazioni, per Trevor, in campo e non solo. L’ultima è arrivata con il conferimento della veste di testimonial della Fiat Torino per il One Team Ambassador, progetto charity legato alla EuroCup: “Sono molto contento e onorato di fare parte di questo importante progetto charity della 7Days EuroCup. Appena mi è stato comunicato che sarei stato il testimonial mi sono sentito molto gratificato. Per me è sempre bello poter partecipare a questo tipo di progetti che coinvolgono la solidarietà, i bambini e tutti i tifosi della squadra. E’ davvero motivo di orgoglio per me avere questo ruolo e lo prenderò molto seriamente perchè sono una persona fortunata e se posso dare una mano al prossimo che ne ha bisogno lo faccio davvero con il cuore”.