IL PROGETTO EUROLEAGUE ONE TEAM SEMPRE PIU’ FORTE

one team 2

Si è svolta martedì scorso al PalaRuffini, la seconda tappa della Fiat Torino nello Euroleague One Team, progetto di inclusione sociale che coinvolge tutte le squadre che partecipano alle competizioni europee di Eurolega e EuroCup.
In collaborazione con il partner charity Marco Berry Onlus e il suo progetto Iron Mind, il parquet gialloblù, al termine dell’allenamento pomeridiano, è stato teatro di una bellissima sfida tra alcuni giocatori della Fiat Torino e la squadra torinese di basket in carrozzina HB UICEP Torino, militante in serie b. Tra le fila avversarie non poteva mancare Alessandro Caputo, il giovane atleta IRONMIND già ospite della società nella prima tappa del progetto a febbraio.
Dopo le presentazioni, i giocatori della Fiat Torino e dell’HB Basket, coadiuvati da coach Galbiati si sono scaldati con una gara di tiro, prima di iniziare la partita. Al termine del match, in cui ha avuto la meglio la squadra ospite, Alessandro ha vestito i panni di “giornalista” dell’evento chiedendo un commento tecnico sulla partita a coach Galbiati.
“E’ stata un’esperienza molto divertente” commenta Trevor Mbakwe, Ambasciatore One Team della Fiat Torino. “Non vedevo l’ora di prendermi la rivincita con il piccolo Alessandro! Amo questo progetto e quello che significa e penso che per noi sia una grande opportunità stare a contatto con questi bambini. Alessandro è super e sono davvero grato di essere l’ambasciatore di questo progetto che permette alle persone meno fortunate di poter liberamente praticare lo sport che amano”.
Un’altra splendida giornata all’insegna dello sport e della solidarietà.

EUROLEAGUE ONE TEAM LA SFIDA